FALSI LUOGHI COMUNI SUL MATERASSO

15/4/2017

FALSI LUOGHI COMUNI SUL MATERASSO

Category Categoria Informazioni e curiosità


FALSI LUOGHI COMUNI SUL MATERASSO

  1. Il materasso dura una vita. Non è vero. Dal punto di vista batteriologico e igenico, il materasso deve essere cambiato al massimo ogni sette/dieci anni. Il corpo umano emette ogni notte un terzo di litro di sudore, che va a depositarsi negli strati interni del materasso, creando l’habitat ottimale per la colonizzazione e la sopravvivenza di acari e batteri.

  2. Il materasso deve essere duro. Sbagliato. Il materasso deve consentire al corpo di rilassarsi e distendersi. Se questo non avviene, il sonno è disturbato, con gravi problemi per il riposo e, a lungo andare, per la schiena. Chi dorme sul fianco probabilmente avrà bisogno di un materasso più morbido per ridurre al minimo i punti di pressione, soprattutto se sta in posizione curva e rannicchiata. Chi dorme a pancia in giù forse ha bisogno di un materasso più duro per evitare deformazioni alla spina dorsale. Chi dorme a pancia in su ha bisogno di un materasso che offra il sostegno adeguato per riempire i vuoti che si vengono a creare lungo la linea della schiena.Comunque, scegliere un materasso duro o morbido è un fattore estremamente soggettivo legato ai dati antropometrici di ciascuno di noi.

  3. Il materasso migliore è quello ortopedico. Non esiste un materasso ortopedico in senso lato (che vada bene a tutti) o sanitario, perché ciascun individuo necessita di un materasso che rispetti la sua conformazione fisica.

  4. Un materasso buono va bene per tutti. Sbagliato. I materassi vanno provati finchè non si individua quello corretto per le proprie esigenze. Il peso, l’altezza, la sudorazione sono alcuni degli elementi che possono far optare per un materasso o per un altro.

  5. Il materasso di lana è migliore. Non è vero. Dopo pochi anni di utilizzo, infatti, si deforma, la lana si raggruma e non riesce più a rappresentare un sostegno corretto. Inoltre il materasso di lana richiede una manutenzione frequente e a volte onerosa.

  6. Il materasso migliore è il futon. Non è vero. Il futon è un materassino di origine giapponese. Sottile e arrotolabile, flessibile, rispecchia l’esigenza per cui è nato: poter essere riposto la mattina, perché spesso il locale dove si dormiva era lo stesso in cui si viveva. Proprio per la sua struttura povera di sostegno non offre appoggio corretto per la colonna vertebrale.

  7. Se si riesce a dormire, vuol dire che il materasso è buono. Falso. Anche se il corpo si abitua al materasso sul quale dormiamo tutte le sere, la colonna vertebrale può assumere delle posture scorrette che portano, a lungo andare, a patologie anche piuttosto serie.

  8. La radiazione elettromagnetica generata dai materassi a molle è dannosa. Falso. Siamo circondati da radiazioni elettromagnetiche. Vengono prodotte da onde radio, per esempio da torri radiotelevisive, microonde, stazioni radiotelefoniche, telefoni cellulari, cordless. Le molle dei materassi, però, non generano radiazioni elettromagnetiche perché sono state sottoposte a un processo di galvanizzazione che rende impossibile il loro insorgere.


Cerca nel blog
Contatti

Somaschini Lane
22060 Carugo (Co) - via Garibaldi, 15
tel. +39 031 761241 r.a.
fax +39 031 763605
p.iva 00221790132