Comfort ergonomico

4/3/2016

Comfort ergonomico

Category Categoria Consigli


Si può parlare di vero comfort ergonomico quando il materasso compensa gli effetti della gravità sulla struttura scheletrica di una persona, senza gravare su segmenti particolari della colonna vertebrale. In poche parole, si raggiunge una situazione ergonomicamente ideale quando la colonna vertebrale è opportunamente sostenuta, tanto da mantenere la sua conformazione naturale. Due sensazioni segnalano in maniera precisa il soddisfacimento di questa condizione: percepire l’opportuno supporto lombare e sentire che la postura del corpo assunta venga mantenuta.

Un materasso troppo rigido provoca punti di elevata pressione su alcune parti del corpo, mentre uno troppo morbido è privo delle caratteristiche di sostegno. Quindi il materasso corretto deve:

  • Consentire la deformazione locale sotto il peso del corpo

  • Fornire il giusto sostegno, consentendo alla colonna vertebrale di mantenere la sua forma naturale, cioè le sue quattro curve rispetto all’asse anteriore-posteriore e la sua ortogonalità rispetto all’asse destra sinistra.

La sensazione di comfort non è uguale per tutti: per le persone di taglia piccola è soprattutto una questione di strato superficiale del materasso; per quelle di taglia grande, il cui tronco e bacino affondano maggiormente, è avvertibile solo alle estremità degli arti superiori e inferiori.

Si deve concludere dunque che non esiste un materasso “migliore” in assoluto, perché peso e altezza sono due varibili importantissime per determinare il giusto grado di rigidità del materasso.


Cerca nel blog
Contatti

Somaschini Lane
22060 Carugo (Co) - via Garibaldi, 15
tel. +39 031 761241 r.a.
fax +39 031 763605
p.iva 00221790132